Risalendo il flusso del sangue mestruale

Che l’estro sia con noi!

di Sandra Capri

1976 The Curse: A cultural History of Menstruation
1978 The Wise Wound: Menstruation and Everywoman
1982 The Politics of Women Spirituality: Essays on the Rise of Spiritual Power Within the Feminist Movement, un’antologia che include il saggio di Judy Grahn sulle mestruzioni “From Sacred Blood to the Curse and Beyond”
1988 Esce il primo libro di antropologia delle mestruazioni: Blood Magic: The Anthropology of Menstruation di Alma Gottlieb
1993 Judy Grahn pubblica Blood, Bread, and Roses: How Menstruation Created the World, dopo una ricerca di più di quindici anni. Il testo attraversa storia, miti, folklore e antropologia, ribaltando la cosmogenesi della coscienza umana che si fonda – afferma l’autrice – sul ciclo mestruale delle “femmine del genere umano”

Se avessi letto prima il libro di Judy Il sangue, il pane e le rose o uno dei libri pubblicati precedentemente, avrei dato un diverso indirizzo ai miei studi e alla mia pratica di femminismo. Come sappiamo invece il trascinamento si attiva quando …. La dea lo vuole … e così mi sono imbattuta nel libro di Judy solo un decennio fa, grazie a Vicki Noble. E da lì ho cominciato a risalire la corrente del flusso del sangue.
È questo il mio movimento del looking back … il risalire la corrente di migliaia di anni di patriarcato alla ricerca dell’altra storia, delle storie soppresse, taciute, dimenticate delle donne: maldicenze che benedicono e omissioni parlanti sono le tracce più vivide.
E Judy, come Alma, offre anche dopo tanti anni una potente chiave di liberazione dallo stigma sul flusso più naturale, creativo e pacifico dell’essere donna: il mestruo.


Per questo ho corteggiato Luisa per tradurre il libro di Judy e poi ci siamo lanciate nel rischio della pubblicazione in italiano. Sì, lo so che gli scaffali delle librerie sono invasi dal tema “mestruazioni”. Però Il Sangue, il Pane E le Rose rimane una pietra miliare per ricollocare le donne al centro della storia e restituire al corpo femminile l’importanza che riveste: passando dall’estro alle mestruazioni abbiamo agganciato la luna e mosso le maree della coscienza, facendo fare un salto quantico alla specie umana.
Le fonti su cui si basano gli studi di Judy Grahn sono ricche e autorevoli e la scrittura con cui espone la sua articolata elaborazione della teoria metaformica è scorrevole e densa di scenari inediti sull’origine umana e sui processi che noi donne abbiamo attivato per creare cultura; è una piacevole lettura arricchita dall’intrecciarsi di narrazioni personali.
Infine un impegno (tipo charge of the goddess) che speriamo ci colmi di delizia: portare la presentazione del libro e della teoria metaformica nelle case, nelle associazioni e nei luoghi altri delle donne, per stimolare e vivificare la nostra presa di coscienza: essere sempre di più agenti creatrici di cambiamento e di impegno femminista.
Auspichiamo Luisa ed io che questo testo si diffonda in particolare tra le giovani donne affinché riattivino un’altra memoria per connetterci col sangue e legittimare il nostro antico potere di autorità femminile.

Che l’estro sia con noi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...